Site menu:

Site search

Categorie

Archivi

Tag

Iscriviti al blog tramite e-mail

Hey tu, sei un feticista di Stimu:lable?
Hai in cameretta un poster di MC a torso nudo?
La tua vita è più grigia delle nostre?
L'alitosi ti ha reso solitario?
Ma allora inserisci senza indugio il tuo indirizzo e-mail qui sotto e iscriviti a Stimu:lable per ricevere via e-mail le notifiche dei nuovi post e...ai primi 10 iscritti, un originale ciuffo di barba di MC!!

Cicli indecisi

La cosa di scegliere un disco dalla copertina oppure un libro dal titolo, no, non mi è mai passata; certo, ora con Internet sempre a disposizione è più semplice reperire informazioni e recensioni, però dai, il pizzicorino di seguire l’istinto si fa sentire.
Ad un certo punto mi trovo di fronte ad una cosa con un nome curioso.

“Cicli indecisi”.

Cosa può significare? I cicli sono bici? O piuttosto cose periodiche? E chi è indeciso? Il senso di ragno si fa sentire di brutto. Indago. Ed ecco svelato l’arcano. [SPOILER!].

“Cicli indecisi” è un evento nato in seno a Spazi indecisi, un progetto nato con l’obiettivo di rivalutare e far riemergere i luoghi dimenticati o abbandonati.
Cito:

Sono spazi indecisi i luoghi abbandonati, disabitati o dismessi, deantropizzati.
Sono spazi indecisi i luoghi dimenticati dall’uomo e dalla nostra società per incuranza, in-cultura, o in attesa di un utilizzo migliore.
Nonostante la loro attuale condizione di abbandono, continuano a raccontare una storia, riflesso di un trascorso vitale; il loro carattere ambiguo ci pone interrogativi sul loro passato e sul nostro presente.
Rappresentano l’ inconscio urbano, il luogo più profondo e inconsapevole dell’agire dell’ uomo e del suo vivere quotidiano; è la parte che si trova al di sotto della città viva, della (non sempre) razionale urbanizzazione.

“Cicli indecisi”, che si svolgerà domenica 12 giugno a Forlì (QUI il PDF con la mappa), è un itinerario urbano che si snoda lungo una serie di edifici indecisi che si trovano nella città. Tutto questo in bici. Una bella occasione per fare una sgambata e vedere luoghi altrimenti non accessibili. Siici!

MC

Stimoli simili...

Comments

Comment from elisatron
Time 01/06/2011 at 14:05

daffytron sei un geniotron. viva i luoghi abbandonati… guerrilla art!

Comment from Daffy
Time 02/06/2011 at 14:47

Uè Guerrillera! Guarda che qui il genio è “Calatron”!
L’archeologia industriale c’ha quel fascino in stile disagio-power che ci piace da matti!

Comment from elisatron
Time 06/06/2011 at 00:47

ussssignuuuurrrr povero calatron, scusssa scusssa! cala sei un geniotron! 😀 e sì che c’era pure la mc-sigla. son proprio storditatron. cerco di giustificarmi col fatto che avevo visto drink ribelli segnalanti questo post. e avevo dato per scontato che gli autori fossero loro, appunto, i rebeldrink. ma non è così, no, no, avrei dovuto capirlo. ah ah ah ah ah ah ah sarà l’euforia per pisapia, che la testa mi fece volar via ah ah ah

Comment from Giulia
Time 04/07/2011 at 20:29

e devo dire: ci sono persone che sono “spazi indecisi”, le cui vite sono “cicli indecisi”.
A me l’indecisione prolungata e esasperata, nun me piase.. Però anche io sono solita andare in biblio e scegliere i libri dal titolo.. Daffy ma da quant’è che non comunichiamo virtualmente io e te? Miss you! :)

Comment from Daffy
Time 13/07/2011 at 00:30

…ritornerò Giulia, ritornerò!

Write a comment